Saltar al contenido

SANA TORTA ALLA VANIGLIA VEGANA

SANA TORTA ALLA VANIGLIA VEGANA

Questo Sana torta alla vaniglia vegana è tremendamente morbido, super delicato, per niente dolce, nel suo punto giusto e la cosa migliore è che non ha zucchero, non ha farina, è vegano quindi non sono state usate uova o latte, e il risultato è così fine e ricco che sono sicuro che ti piacerà se avrai il coraggio di farlo.

Torta alla vaniglia e frutti rossi

Strumenti che ho usato

Classe Master Classe 25 cm di altezza stampo con bordo a ricciolo

Trasformatore o macinatore

Casseruola da usare nel fuoco

Artigianato da cucina Bastone a mano medio

Lingua o spatola in silicone

Ingredienti per la base

250 gr di mandorle

100g di date

1 cucchiaio di olio di cocco

scorza grattugiata di 1 limone

Ingredienti per il ripieno

500 gr di latte o bevanda di soia, mandorla, ecc

1 cucchiaio di pasta alla vaniglia

1 cucchiaio di agar-agar

500 g di latte di cocco in scatola

Dolcificante a piacere: ho messo 1 cucchiaio e mezzo di zucchero di cocco e qualche goccia di stevia liquida

 

Preparazione

Parte 1 Preparazione della base

Immergiamo le date per circa 10 minuti per ammorbidirle.

Lavoriamo le mandorle in farina e aggiungiamo il resto degli ingredienti e li tagliamo insieme per formare un impasto che, se pressato con le mani, rimane compatto.

Lo stampo con i bordi arricciati che ho usato ha una base rimovibile, quindi non ho usato carta da forno per rimuoverlo in seguito. Ho messo tutto l’impasto nello stampo e l’ho pressato, collocandolo su tutta la base e sulle pareti. Riposati in frigorifero.

Parte 2 Preparazione del riempimento

Mettiamo il latte con la vaniglia e l’agar-agar in una casseruola fino a quando non bolle lentamente, per attivare l’agar-agar.

Togliere dal fuoco e aggiungere il latte di cocco e i dolcificanti scelti, e mescolare fino ad integrare bene.

Versate tutto il composto sulla base preparata e lasciatelo raffreddare in frigorifero per circa 4-6 ore o fino a quando non sarà ben cagliato.

Decoriamo la parte superiore con frutta fresca, se preferite, ho usato frutta rossa e kiwi.
È un risultato così leggero e delicato che vi sentirete bene a prenderlo! Finalmente una bella torta, senza rimorsi.

Mi piaceva la consistenza dell’agar-agar molto più ricca e cremosa della gelatina.

Vedi che bel taglio… non dirmi che non hai una forte voglia di farlo?

Se vi piace potete provare a fare una di queste due delizie vegane, ve lo dico io:

Torta all’arancia

Cheesecake al caramello alla vaniglia vegana